La bike therapy di Ale

_mg_4089_1

Puntuale come ogni martedì, arriva il nostro appuntamento settimanale con le Storie della cooperativa Il Germoglio!

Rimaniamo ancora un pò alla Ricicletta per incontrare Alessandro.

Giulio, il nostro narratore d’eccellenza, ce lo presenta attraverso queste righe frutto di una chiacchierata insieme. Conosciamo, dunque, meglio Ale…

Anni 37, da Portomaggiore, detto Ale, ha connotati fini da ragazzo maturo e saggio: è stato educatore immerso in contesti sociali di grande difficoltà, e se da un lato l’ esperienza lo ha preparato contro le avversità della vita, dall’altro ha finito per provarlo fisicamente e psicologicamente. In cerca di un approdo tranquillo che tuttavia conservasse una finalità nobile, o perlomeno socialmente utile, è giunto a Ricicletta consapevole che qui avrebbe trovato una occupazione impegnativa, ma gratificante. «E’ stata ed è una sorta di bike therapy, che ha fatto bene a me e sento che può giovare a molti. Una terapia di formazione del carattere, di ricerca di ritmi più umani e blandi, di sentimenti e sensazioni a cui va lasciato il tempo di sedimentarsi con ordine. Lavorare qui ti fa sentire in pace con te stesso e con gli altri, semplicemente. E’ lavoro, ma anche piacere, impegno e passione che si rinnova e dà forza e significato a ciò che si fa insieme.»

Leave a comment